Non mi capacito ancora di avere dei lettori. Giuro. Spesso sparo frasi a caso pensando che cadano nel vuoto. E mi stupisco se qualcuno dall’altra parte risponde. E’ come vedersi recapitare a casa la bottiglia col messaggio che avevi buttato nell’oceano, convinta che forse qualche naufrago dall’altra parte del mondo avrebbe letto. E invece ti arriva la risposta, pure.
Sarà che non so quanti siete. Forse perché siete silenziosi.
Forse perché uno parte dal presupposto che non dice cose poi tanto interessanti…
Siete lì, nascosti dietro allo schermo del computer? Magari state pure sorridendo all’idea? No, perché a me un po’ da’ la vertigine non sapere chi c’è, chi non c’è….
Se sono parole al vento.
Se ci siete, battete un colpo.
Utilizzando il suono che volete, ovvio.

(… c’è nessunoooooooooo?)