Un altro post contro la violenza sulle donne non lo voglio fare.
Sono stanca.
Stanca di vite spezzate. Stanca di dovermi preoccupare come educo una figlia, sperare che torni a casa tutti i giorni viva. E che a qualcuno non venga in mente di farla fuori.
Perché per me ormai è cosa fatta. Se mi ammazza qualcuno sarà l’autostrada, un tumore, qualcosa che va storto nell’agenda quotidiana. La sfiga.
Il femminicidio no. Non penso. Dovrei essere al sicuro.
E intanto mi viene da pensare a tutte quelle che non lo sono.
Tremo, e un po’ mi faccio anche schifo, perché sto già pensando alla prossima prima pagina di qualche giornale. Alla prossima vittima in copertina.
Perché lo so che ci sarà la prossima.
Lo so.
Siamo in Italia. E ci sarà la prossima.
Ma finirà mai?