Foto presa da repubblica.it

E’ una donna. Ed è stata sfigurata dall’acido per aver rifiutato un uomo che non amava.
E’ solo una delle tante.

Per non parlare di quelle che subiscono violenza in famiglia, qui e altrove.
Per non parlare delle discriminazione quotidiana, sul lavoro e fuori.
Per non parlare di tutto quello che ancora succede e si vede, senza che nessuno faccia nulla.

E anche oggi ci saranno quelle che usciranno e faranno finta di essere felici, si comporteranno da cretine andando a vedere qualche spogliarello maschile, prendendo questa giornata di “libertà” come un diritto acquisito. Dimenticandosi che di diritti riconosciuti ne abbiamo sempre troppo pochi.