foto 2

“Come lo chiamate?”
“Giovanni”
“Oh, finalmente un nome normale: qui ormai è tutto un Lucrezia, Leone e via dicendo…”

“Il nome? Scelto?”
“Giovanni”
“No! Che nome vecchio!”

“…E come si chiamerà?”
“Giovanni”
“Ma dai! Come… come il nonno, giusto?”

“Quindi? Nome?”
“Giovanni”
“Mh. Bello. Un po’ lungo”.

“Come hai detto che fa di nome?”
“Giovanni”
“Mh. A voi piace?”

“Al s’a ciama?”
“Giovanni”
“Eh?”
“Giovanni”
“O’ mia capì”
“GIOVANNI, NONNA! GIO-VAN-NI!”
“Gio che? Gha senti poc!”
“GIOVANNIIIIIIII!”
“Ah. Bon.”
“Hai capito?”
“Eh?”