Ci vedo davvero della malafede nel #FertilityDay, ecco perché, a mio avviso, questi sono i veri titoli che in realtà celano i messaggi di quella campagna. Perché in Italia è così: siamo donne solo in quanto madri, siamo buone solo per figliare, se non siamo mamme non siamo niente. Non riusciamo ad avere figli? Peggio per noi che ci siamo mosse tardi. Li facciamo? Non c’è assistenza alla famiglia e alla genitorialità. Niente asili nido, niente strutture, niente sostegno economico. visto che la fertilità è “mia, nostra, di tutti”, che si fa? Cin cin con la coppetta mestruale? Facciamo che la vagina è mia finché lo stato non la reclama? Chiamate esperti e professionisti di un certo calibro e di una certa sensibilità quando dovete fare le campagne.